Dalla creazione di semplici circuiti elettronici fino a applicazioni IoT

Come artigiano 4.0 non potevo esimermi dall’affrontare l’internet delle cose con un bel corso di approfondimento di 20 ore con esame e certificazione finale. In questo scorcio di fine 2019, consapevole che IoT è una delle “parole chiave” dei processi alla base delle c.d. città intelligenti (smart cities) e della domotica in generale, ho cercando di mantenere il focus sulla sicurezza informatica.

Il corso ha spiegato in maniera approfondita, tutti i passaggi della programmazione software e ha mostrato il montaggio passo passo dei circuiti elettronici.

 

Arduino è una scheda elettronica di piccole dimensioni con un microcontrollore e circuiteria di contorno, utile per creare rapidamente prototipi e per scopi hobbistici e didattici. Con Arduino si possono realizzare in maniera relativamente rapida e semplice piccoli dispositivi come controllori di luci, di velocità per motori, sensori di luce, temperatura e umidità e molti altri progetti che utilizzano sensori, attuatori e comunicazione con altri dispositivi. È fornito di un semplice ambiente di sviluppo integrato per la programmazione. Tutto il software a corredo è libero, e gli schemi circuitali sono distribuiti come hardware libero.